Piani di Settore


Nuovi ambiti delle farmacie - 2012
Nuovi ambiti delle farmacie - 2012 new update pop
Individuazione nuove sedi di farmacia da istituire, sul territorio comunale, in applicazione dell'art. 11 del D.L. 1/2012 convertito in Legge 27/2012.
Documentazione :
- Delibera di Giunta Comunale n. 49 del 16/04/2012
- Delimitazione territoriale
- Stato di fatto al 2011 - scala 1 : 20.000
- Ambiti farmacie approvate 2012 - scala 1 : 20.000
- Dati farmacie 2012

Zone Franche Urbane
Zone Franche Urbane new update pop
La zona franca urbana dell’Emilia è stata Istituita dall’art. 12 del Decreto Legge 19 giugno 2015, n. 78 (convertito, con modificazioni, dalla legge 6 agosto 2015, n. 125) e comprende i territori colpiti dall’alluvione del 17 gennaio 2014 e dal sisma del 20 e 29 maggio 2012.
La zona franca individua un territorio debitamente circoscritto all’interno del quale è possibile attuare interventi per la concessione di agevolazioni fiscali a favore delle microimprese.
Per l’attuazione di tali interventi  si applicano le disposizioni illustrate nella circolare del 24 novembre 2015, n. 90178, che stabilisce la tipologia, le condizioni, i limiti, la durata e modalità di fruizione delle agevolazioni fiscali, nel rispetto di quanto stabilito dall’art. 12 del decreto-legge n. 78 del 2015 e, per quanto da esso non diversamente disposto, dal Decreto Ministeriale 10 aprile 2013.

A CHI E' RIVOLTA
L’intervento prevede la concessione di agevolazioni sotto forma di esenzioni fiscali in favore di microimprese localizzate nella Zona Franca Urbana (ZFU) dell’Emilia.

Per accedere alle agevolazioni le microimprese, come definite dalla vigente normativa comunitaria devono:

  • svolgere la propria attività all'interno della zona franca (sede principale o unità locale);
  • rivolgersi al Comune che certifica la loro localizzazione all’interno della zona franca;
  • essersi costituite prima del 31 dicembre 2014;
  • avere nel solo esercizio 2014 un reddito lordo inferiore a 80.000,00 euro e un numero di addetti inferiore o uguale a 5;
  • non essere in liquidazione volontaria o sottoposte a procedure concorsuali.
Possono accedere alle agevolazionile imprese che operano nei settori di attività individuati dai codici ATECO2007 riportati nella circolare.
 
LE AGEVOLAZIONI PREVISTE
Nei limiti delle risorse disponibilile imprese possono beneficiare delle seguenti agevolazioni fiscali:
  • esenzione dalle imposte sui redditi;
  • esenzione dall’imposta regionale sulle attività produttive;
  • esenzione dall’imposta municipale propria.
Le agevolazioni sono riconosciute esclusivamente per i periodi di imposta 2015 e 2016.

IL PERIMETRO DELLE ZONE FRANCHE DEL COMUNE DI CARPI

Allegati e Cartografia :
- Delibera di Giunta Comunale n. 186 del 05/11/2015
- Zone Franche Urbane (Individuazione sul Territorio comunale)
- Zone Franche Urbane : centro abitato di FOSSOLI
- Zone Franche Urbane : centro abitato di CORTILE
- Zone Franche Urbane : CENTRO STORICO
- Circolare 24 novembre 2015, n. 90178 del Ministero Sviluppo Economico
- Art. 12 del D.L. 19 giugno 2015 n. 78
- Decreto ministeriale 10 Aprile 2013

LA PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE
Le domande di accesso alle agevolazioni potranno essere presentate esclusivamente tramite proceduratelematica collegandosi alla sezione “ZFU Emilia”, presente nel sito de Ministero dello Sviluppo Economico e accessibile dal seguente link:

http://www.sviluppoeconomico.gov.it/index.php/it/incentivi/impresa/zone-franche-urbane/zone-franche-urbane-emilia



UMI - Seconda revisione delle Unità Minime di Intervento
UMI - Seconda revisione delle Unità Minime di Intervento new update pop
Riperimetrazione delle Unità Minime di Intervento (UMI) ai sensi dell'art. 7 della L.R. 21/12/2012 n. 16 e dell'ordinanza commissariale n. 60 del 27 maggio 2013.
Il Comune di Carpi ha approvato con delibera di Consiglio Comunale n. 60 del 21/05/2015 la Seconda Riperimetrazione delle Unità Minime di Intervento (UMI) a seguito di osservazioni pervenute in occasione della approvazione del 2° Stralcio del Piano della Ricostruzione.

Elenco degli elaborati grafici approvati e modificati :

- Tav. 1a - Planimetria di sintesi del danno alla data del sisma scala 1:10.000
- Tav. 1b - Planimetria di sintesi del danno alla data del sisma scala 1:10.000
- Tav. 1c - Planimetria di sintesi del danno alla data del sisma scala 1:1.500
- Tav. 2 - Planimetria di perimetrazione di Aggregati Edilizi e UMI - scala 1:1500 (agg. maggio 2015)
- Relazione e Norme attuative delle Unità Minime di Intervento
- Schede di perimetrazione delle Unità Minime di Intervento (UMI) - (agg. maggio 2015)




PRC - Piano Regolatore Cimiteriale (VIGENTE) new update pop
Approvato con delibera di Consiglio comunale n. 31 del 11 marzo 1995
PRC VIGENTE E COORDINATO A SEGUITO DELLE SECCESSIVE VARIANTI APPROVATE
image
- Relazione illustrativa (ultimo agg.1996)
- Norme Tecniche (ultimo agg. 2009)
- Elaborati grafici