Circa cento volontari di Protezione Civile per la simulazione di una piena

Domenica 5 novembre si svolgerà a San Martino Secchia la simulazione di una piena del fiume con relativa evacuazione della popolazione per il rischio di tracimazione delle acque. II Comune di Carpi, insieme al Gruppo Comunale ed alle Associazioni di Protezione Civile del territorio (in sinergia con la Consulta Provinciale del Volontariato per la Protezione Civile della provincia di Modena), ha promosso in questa data un momento di addestramento comune per tutti i volontari. Indicativamente dalle ore 6 alle ore 18 verrà simulata la situazione di pericolo, per verificare proprio l’efficacia delle misure previste dal Piano di Emergenza Comunale di Protezione Civile.
Durante l’addestramento i volontari proveranno le tecniche d’emergenza contro gli eventi alluvionali: ad esempio costruiranno con i sacchetti di sabbia dei sopralzi degli argini, testeranno le attrezzature come i generatori e le pompe, attiveranno un numero di telefono e un mezzo con altoparlante per isolare la zona soggetta ad inondazione, con la chiusura delle vie d’accesso a S.Martino. E’prevista anche una simulazione dell’evacuazione dei residenti, con l’allestimento di punti di accoglienza per gli sfollati così come previsto dal Piano di Emergenza comunale. Alle ore 7 è prevista anche l’apertura del Centro Operativo Comunale (COC) negli uffici comunali di via Peruzzi 2.
L’unica cosa che verrà chiesta ai residenti della frazione e delle zone limitrofe (sono circa 350 le persone interessate) è quella di aspettare a casa i volontari di Protezione Civile, che saranno riconoscibili e che consegneranno loro una busta contenente una scheda anagrafica e le istruzioni per raggiungere il punto di accoglienza predisposto dal Piano di Emergenza (la Palestra Gallesi in via Ugo da Carpi o la Palestra delle Scuole Focherini in via Magazzeno), nel quale recarsi per riconsegnare la busta e la scheda aggiornata, a conferma dell’avvenuta evacuazione.
A questo momento di addestramento si prevede la partecipazione oltre che dei Referenti e dei Responsabili del Centro Operativo Comunale di Protezione Civile di circa 80 volontari di Protezione civile e di altri volontari della Croce Rossa Italiana.