CHE COS'E'
L’ISEE continua ad essere lo strumento di valutazione per l’accesso alle “prestazioni sociali agevolate” che sono prestazioni sociali limitate a chi possiede particolari requisiti di reddito.
Da gennaio 2015 vengono stabilite delle modalità di calcolo differenziate dell’indicatore con la conseguenza che non vi è più un solo ISEE, valido per tutte le prestazioni, ma una pluralità di indicatori, calcolati in funzione della specificità delle situazioni.
Si configurano così, oltre ad un ISEE standard o ordinario, più ISEE in situazioni specifiche, diversi a seconda  della prestazione che si andrà a richiedere e delle caratteristiche del richiedente e del suo nucleo.

- ISEEstandard o ordinario:
utilizzabile per la generalità delle prestazioni sociali agevolate (prestazioni o servizi sociali assistenziali la cui erogazione dipende dalla situazione economica del nucleo del richiedente, compresi i servizi di pubblica utilità a condizioni agevolate);

- ISEEUniversità:
per l’accesso alle prestazioni per il diritto allo studio universitario previa identificazione del nucleo familiare di riferimento dello studente;

- ISEESociosanitario per l’accesso alle prestazioni sociosanitarie:
utilizzabile pre le prestazioni socio-sanitarie per cui è possibile scegliere un nucleo familiare ristretto rispetto a quello ordinario;

- ISEESociosanitario-Residenze:
utilizzabile pre le prestazioni socio-sanitarie residenziali per cui è possibile scegliere un nucleo familiare ristretto; prevede differenze in alcune componenti di calcolo e tiene conto della situazione economica dei figli del beneficiario non inclusi nel nucleo;

-ISEEMinorenni con genitori non coniugati tra loro e non conviventi:
utilizzabile per le prestazioni rivolte ai minorenni/studenti universitari che siano figli di genitori non coniugati tra loro e non conviventi e tiene conto della situazione economica del genitore non convivente;

- ISEECorrente:
è un aggiornamento dell'ISEE già rilasciato e calcolato in seguito a significative variazioni reddituali conseguenti a variazioni della situazione lavorativa di almeno un componente del nucleo. Ha validità di due mesi dalla presentazione della DSU;

INFORMAZIONI UTILI
A partire dal 15/01/2017, ai fini della presentazione di domande di contributo, occorre l'ISEE per l'anno 2017 (calcolato ai sensi del DPCM 159/2013).

DOVE ANDARE
Pe ottenere il proprio ISEE occorre rivolgersi:

- ai CAAF (Centri di Assistenza Fiscale) aderenti al protocollo d’intesa, sottoscritto presso la sede della Provincia, per il servizio di assistenza ai cittadini che richiedono prestazioni sociali agevolate. Si precisa che è facoltà del cittadino scegliere qualunque Caf di fiducia anche non presente nell’elenco. Il servizio di compilazione è gratuito.  L'attestazione ISEE non verrà consegnata immediatamente in sede di compilazione, ma sarà resa disponibile al cittadino entro 10 giorni lavorativi dalla data di presentazione.
CAF convenzionati della Provincia
- alla sede Inps competente per territorio
- per via telematica, collegandosi al sito Internet Inps, nella sezione
“Servizi On-Line”